Cinema: 25 anni fa se ne andava Federico Fellini

fellini

Per l’anniversario della morte del grande regista riminese la città romagnola celebrerà Fellini, ricordando il suo attaccamento alla città natia.

Ne abbiamo avuti di grandi registi in Italia, ma forse il più conosciuto fuori dai confini nazionali è stato proprio Federico Fellini a cui la sua città di provenienza, Rimini, dedica oggi (nel 25esimo anniversario della morte) diversi appuntamenti per ricordare il maestro.

In prima fila c’è il celebre cinema Fulgor, la sala amata da Fellini dove il cineasta assistette a Maciste all’inferno (seduto sulle ginocchia del nonno) e si innamorò perdutamente della magia della settima arte. Lo spazio avrà una programmazione speciale, che culminerà con uno dei suoi capolavori, I vitelloni, girato proprio a Rimini nel 1953.

Prima di questa proiezione verrò illustrato il programma della Cineteca del Comune della città romagnola intitolato “Verso il 2020. 100 anni di Fellini”, dedicato ai festeggiamenti del centenario della nascita del cineasta che culmineranno, nella seconda metà del 2020, con l’inaugurazione del “Museo Internazionale Federico Fellini”.

Proprio in merito a questo parla il sindaco Andrea Gnassi, annunciando che “l’anno prossimo verranno avviati i cantieri per questo inconsueto polo museale “a tre gambe” (che avrà come capisaldi il castello, il cinema Fulgor e uno spazio outdoor) per completarne la realizzazione entro l’estate 2020, per il centenario della nascita del geniale regista riminese”.

Articoli correlati

*

Top