Giornalista di Report protagonista di un episodio inquietante

report

Al cronista di Report Federico Ruffo (sua l’indagine sui rapporti tra Juventus, tifoseria organizzata bianconera e malavita) è stato indirizzato un pesante avvertimento.

L’autore della recente inchiesta (che ha destato un certo scalpore) incentrata sui presunti rapporti tra dirigenti della Juventus (in particolare il Security Manager Alessandro D’Angelo), diversi gruppi ultrà della curva bianconera e ‘ndrangheta ha raccontato così l’episodio per il quale ha sporto denuncia ai carabinieri della stazione di Ostia Antica, località alle porte di Roma.

“Se non ci fosse stato il cane avrebbero dato fuoco a casa. Mi ha salvato”, ha raccontato Ruffo. “Ero tornato tardissimo. Passo gran parte della settimana a Torino, dovevano sapere che ero a casa. Stavo dormendo quando ho sentito un rumore da fuori, era la ciotola del cane. Il mio cane ha iniziato ad abbaiare tantissimo. Sono uscito a piedi nudi e sono scivolato su un lago di benzina. Sono caduto a terra riempendomi di benzina sulla schiena e le gambe. Poi sono uscito in giardino, sono arrivato al cancello per vedere se stessero scappando ed era pieno di benzina”.

L’ipotesi più accreditata è che i responsabili abbiano prima oltrepassato il muro di cinta del giardino ed in seguito siano arrivati davanti alla porta dell’abitazione dove è stato versato liquido infiammabile e disegnata una croce con vernice rossa sul muro attiguo.

Articoli correlati

*

Top