Roma: il primo dicembre si terrà la giornata dedicata al Maritozzo

maritozzo

Il celebre dolce capitolino, vero peccato di gola, sarà il protagonista assoluto del “Maritozzo Day” nelle sue molteplici versioni.

Appena si sente dire “Maritozzo” si pensa immediatamente alla panna, ma la sua ipercalorica declinazione è solo una delle innumerevoli soluzioni proposte da pasticcerie, pizzerie, bar, cafè, gelaterie e locali storici di Roma e Fiumicino tra poco meno di dieci giorni. E attenti a non rischiare l’indigestione perché la gratuità di queste delizie, oltre che ad essere un attentato per la linea, è anche portatrice del rischio indigestione.

Il primo dicembre infatti verranno distribuiti da 40 artigiani, nell’ambito dell’iniziativa ideata da Tavole romane, migliaia di maritozzi (specialità romana dalle incerte origini, soprattutto il nome) omaggio preparati in vari modi, da quello tradizionale con la panna a quelli vegani e senza glutine, da quello con il gelato fino a quelli salati farciti in miriadi di modi.

Maestri della panificazione come Bonci o celebri pasticcerie del calibro di Andreotti, Bompiani, Linari e Romoli, rinomate gelaterie come Otaleg, Günther Gelato Italiano e Gelato San Lorenzo, noti ristoranti con “special edition” appositamente dedicate si cimenteranno nel dolce romano. Ed anche chef stellati, che i questo periodo stanno con merito facendo riemergere i piatti della cucina tradizionale romana, non si tireranno indietro proponendo soluzioni alternative e sperimentali del Maritozzo.

A Roma ”è in atto una timida rivoluzione – dichiarano i giovani fondatori di Tavole Romane, Silvia e Gabriele – grandi chef cominciano a rivisitare il Maritozzo ispirati dai grandi classici della cucina romana. Da qui la farcitura con broccoli e salsiccia, o coi moscardini in accattivanti versioni”.

Ultima notazione: sui social, cercando #maritozzoday2018 si troveranno programma ed info su scorte esaurite e disponibilità di omaggi per i ”maritoneti” del gusto.

Articoli correlati

*

Top