Lazio-Francoforte, parla Diaconale: “tifosi tedeschi istigati dalla società”

Diaconale

Il responsabile della comunicazione biancoceleste ha voluto dire la sua ai microfoni di Lazio Style Radio

Quello che è successo ieri all’Olimpico è sotto gli occhi di tutti. Petardi, fumogeni e bastoni lanciati sulle forze dell’ordine. Un tifoso dell’Eintracht che scavalca la barriera che divide la curva dai distinti e tira un fumogeno su un gruppo di tifosi seduti in tribuna Tevere. Sciarpe offensive e cori oltraggiosi. Senza contare la città di Roma messa a soqquadro da bande di teppisti. Insomma: una vera e propria vergogna.

Ma se da una parte il silenzio della dirigenza tedesca (che ha liquidato i giornalisti con un secco “no comment”) ha spiazzato un po tutti, dalla sponda del Tevere c’è chi prova a farsi sentire. E’ il caso di Arturo Diaconale, il direttore della comunicazione biancoceleste: “Voglio manifestare un ringraziamento nei confronti dei tifosi della Lazio, – spiega Diaconale ai microfoni di Lazio Style Radio – che non hanno reagito alle provocazioni dei supporter avversari e dei dirigenti dell’Eintracht: erano stati loro a dire che la nostra è una tifoseria violenta. Abbiamo visto chiaramente che loro, arrivati a Roma in massa per una partita che non aveva nulla da dire, hanno compiuto ogni forma di prevaricazione dentro e fuori lo stadio. Ci sono pregiudizi sempre nei nostri confronti, ieri è stata la dimostrazione di quanto questi siano infondati. Bisognerebbe averli per chi quando va fuori dal proprio paese si comporta come un’orda barbarica”.

Infine, una piccola parentesi sul presidente dell’Eintracht, colpevole, secondo Diaconale, di aver istigato i propri tifosi contro i supporters capitolini: “Credo che se il presidente avesse evitato di dire sciocchezze sui nostri tifosi tempo fa, sarebbe stato meglio. Spero eviti di farlo anche in futuro. A parti invertite ci avrebbero massacrato mediaticamente, mentre ora non sento nessuno che ne parla. Mi auguro che la UEFA intervenga, ma non con la solita multa ai danni della società. Il presidente della squadra tedesca ha sobillato i propri tifosi, questo non può essere ignorato”.

Articoli correlati

Top