Usa: la prima auto volante ibrida si schianta al suolo

auto

Ha avuto luogo a Detroit, l’incidente occorso in fase di atterraggio durante la sperimentazione dell’auto.

Non deve sconcertare, quello che è accaduto a Detroit, Michigan, città storica dell’auto Usa, dal momento che ogni tipo di sperimentazione, da quella dell’aereo all’automobile, è stata costellata da incidenti di ogni tipo. Su quello che ha visto coinvolta la prima auto volante ibrida, che ha avuto luogo due giorni fa nel comprensorio del Willow Run Airport, sta ora indagando la FAA (Federal Aviation Administration).

L’evento ha destato una certa curiosità dal momento che il mezzo coinvolto, danneggiato pesantemente (come si vede dalle immagini sottostanti) in fase di atterraggio, è stata una “flying car”, un’auto volante.

 


 

Come riporta il sito clickondetroit.com si tratta del primo ed unico esemplare (contraddistinto dalla sigla WD-1) realizzato dalla Detroit Flying Cars, una start-up fondata dal Sanjay Dhall che nel volo di test era ai comandi del mezzo a quattro ruote con ali retrattili. Lo sperimentatore, che è stato ospedalizzato a Detroit in condizioni non ritenute gravi, ha avuto davvero un bel coraggio a far volare la Detroit Fying Car che, ricordiamolo, viaggia su strada spinta da un motore 100% elettrico da 40 kW ed è capace di una autonomia di quasi 100 km, mentre in volo può arrivare ad una velocità di crociera di 200 km/h con un’autonomia di 600 km.

Articoli correlati

Top