Los Angeles: pronto il primo tunnel per le auto a guida autonoma progettato da Elon Musk

Elon Musk

Il progetto pilota è stato presentato martedì sera a Hawthorne, una piccola città a qualche chilometro da Los Angeles

Elon Musk è un uomo di parola. Non molto tempo fa il visionario americano aveva promesso al mondo di rivoluzionare per sempre il settore del trasporto pubblico (vedi qui).

Detto fatto. In men che non si dica, il buon Elon Musk ha presentato lo scorso martedì il primo tunnel sotterraneo. Si trova ad Hawthrone, una piccola città in prossimità di Los Angeles. La galleria, lunga 1,8 chilometri per un diametro di 3,66 metri, permetterebbe alle auto a guida autonoma di sfrecciare sotto terra alla velocità di 241 chilometri orari.

Il tunnel di Hawthorne sarà il primo di una lunga serie di gallerie destinate a formare una fitta rete di passaggi per la circolazione di auto a guida autonoma. E’ un progetto sul quale la The Boring Company, società costituita ad hoc dal visionario americano, sta lavorando da circa un anno.

Nel progetto realizzato da Elon Musk, le auto elettriche vengono accompagnate dentro al tunnel dalle ascensori che si trovano sui bordi della strada, per poi essere accompagnate direttamente sui binari. “E’ tutto relativamente semplice – minimizza il visionario americano – non è necessario alcun premio Nobel. Siamo ancora alle fasi iniziali del progetto, – ha concluso Musk – Si tratta di un prototipo, stiamo cercando di capire alcune cose. Ciò che è più importante è che finalmente esiste un percorso in grado di alleviare il traffico nelle città. Se quello che diciamo fosse vero, e pensiamo che lo sia, allora finalmente esisterebbe una soluzione”.

Per ovvi motivi di pubblicità e sponsor, le automobili utilizzate per la prima fase del test da The Boring Company saranno solo ed esclusivamente a marchio Tesla. Se la fase di sperimentazione raggiungerà risultati soddisfacenti, già nei prossimi mesi Elon Musk procederà alla costruzione di altre gallerie, e finalmente il mondo avrà a disposizione una rete di trasporto alternativa. Sempre aspettando di sbarcare su Marte..

 

Articoli correlati

Top