Varese: beffa natalizia per 40 lavoratori della HPS

Natale

Ai dipendenti della Hammond Power Solutions di Marnate (Va) è arrivata la lettera di licenziamento poco dopo aver ricevuto il cesto di Natale.

Una beffa davvero amara per decine di lavoratori di un’azienda, la HPS (produttrice di trasformatori elettrici), ai quali è arrivata la settimana scorsa la lettera di licenziamento appena due ore dopo aver trovato sulle proprie scrivanie il cesto di Natale. Una notizia inattesa e sgradita, se pensiamo al periodo nel quale è stata notificata la comunicazione annunciata direttamente dal Ceo canadese.

La ditta, attiva sul territorio da oltre 30 anni ed una volta nota con il nome di Elettromeccanica Marnatese, era stata acquisita pochi anni fa dalla Hammond Power Solutions che in Italia possiede anche lo stabilimento di Meledo, nel Vicentino, e fa parte di un gruppo quotato alla borsa di Toronto.

La motivazione che sta alla base della drastica decisione è da ricercarsi in un cambio di strategie della casa madre, che è tuttora leader di mercato nel Nord America ed ha stabilimenti anche negli Usa, in Messico ed in India. Ai rappresentanti sindacali, che avevano in programma un incontro con i dirigenti per discutere del contratto, non resta ora che negoziare con la società per la nuova situazione venutasi a creare in un incontro previsto dopo le festività.

Articoli correlati

Top