Calcio: la linea verde dell’As Roma sembra convincere

roma

Oltre al risultato confortante (3-1 al Sassuolo) sono piaciute le prestazioni dei più giovani che iniziano ad acquisire una mentalità vincente.

E’ prematuro dirlo, ma in casa giallorossa si comincia ad intravedere la luce in fondo al tunnel. E non è tanto per il 3-1 rifilato al Sassuolo (che tiene agganciata la Roma alla zona Champions: Lazio e Sampdoria hanno vinto, il Milan ha pareggiato), quanto per le singole prestazioni dell’ala “green” della compagine capitolina, un gradino sopra a come siamo abituati a giudicarle.

Schick innanzitutto, che prima ha procurato il rigore con cui la Roma è andata in vantaggio e poi ha raddoppiato dopo una sgroppata in solitario di 50 metri verso il portiere avversario Consigli. Zaniolo, che ha dimostrato una maturazione nei comportamenti sempre crescente che, unita alle sua capacità tecniche (ha segnato il terzo gol mettendo contemporaneamente a sedere difensore e portiere avversari), fa veramente ben sperare. Infine Under e Kluivert, sempre più funzionali agli schemi che Di Francesco ha in mente.

Aspettando il rientro di Pellegrini e De Rossi e proseguendo il reinserimento di Dzeko (oggi impiegato per pochi minuti), e sperando in qualche innesto di qualità nella finestra di mercato di gennaio, si può guardare ai prossimi impegni in Coppa Italia, Campionato e Champions League con più serenità.

Ci sono ovviamente alcune asperità da limare tipiche dei giovani, ad esempio l’egoismo sotto porta complice dei tanti errori e sprechi, ma la sosta di Gennaio permetterà a Di Francesco di far ripartire una squadra che in molti davano per spacciata. Ora occhio all’impegno di sabato con il Parma, poi la sosta di 20 giorni interrotta con l’impegno di Coppa Italia con l’Entella il 14 gennaio, dopo il quale si ricomincerà a fare sul serio.

Articoli correlati

Top