Lazio, due gol al Bologna per allontanare i fantasmi della crisi

Lazio

Inzaghi nel post-partita: “Ho visto una squadra sempre sul pezzo, ma adesso testa alla gara con il Torino”

E’ una bella Lazio quella scesa in campo mercoledì scorso al Dall’Ara contro il Bologna di Filippo Inzaghi. Una squadra ordinata, senza sbavature. Una squadra che dopo il gol di Luis Felipe Ramos (alla prima rete stagionale), servito da uno splendido calcio d’angolo di Luis Alberto, ha controllato la gara per i rimanenti 60 minuti. A parte qualche piccola apprensione dopo l’entrata di Palacio, la difesa di Simone Inzaghi è riuscita a proteggere la porta dalle timide incursioni rossoblu. Non solo. Nel finale si è anche concessa il lusso del raddoppio (sempre su calcio d’angolo battuto da Luis Alberto) con Senad Lulic, che non poteva festeggiare al meglio la sua 300esima presenza in biancoceleste.

La Lazio conferma dunque il quarto posto, a due punti dalla Sampdoria e a due punti dal Milan di un sempre più in bilico Rino Gattuso. Simone Inzaghi, dopo aver dato una bella lezione di pallone al fratello Pippo, si è dichiarato molto soddisfatto ai microfoni dei giornalisti: “Abbiamo vinto una partita molto importante per la nostra classifica. – dichiara il tecnico biancoceleste nella conferenza post-partita- Molto bene il primo tempo, meno il secondo tempo. Ci stava, il Bologna è salito di tono, ma siamo stati concentrati, sempre sul pezzo. Abbiamo dato continuità alla gara con il Cagliari. Guardiamo al Torino con grande fiducia. Mancano ancora 20 partite e 60 punti. Guardare adesso la classifica non mi interessa. Guardo alle certezze. Sono rientrati calciatori importanti come Lucas Leiva e Luis Alberto. Soddisfatto anche di aver mantenuto la porta inviolato come era accaduto contro il Cagliari tralasciando quel rigore dell’ultimo momento. Non potremo però gustarci troppo la festa, dobbiamo pensare al Torino prima delle vacanze”.

Infine, una piccola considerazione sul fratello Pippo“Penso che manchi l’episodio, il momento di vincere una partita. – conclude Inzaghi ai microfoni dei giornalisti – Io sono convinto che con l’atteggiamento del secondo tempo e delle ultime partite, il Bologna si possa tirar fuori. Sia per la zona Europa che per la zona salvezza si lavora su pochi punti. Abbiamo squadre anche in alto che per un episodio hanno cambiato il momento. Guardate la Sampdoria dopo il gol di Saponara contro di noi”.

 

Articoli correlati

Top