Novara: il “gran rifiuto” del prete innamorato

prete

A Cerano, un paese del novarese, un parroco ha lasciato la tonaca per amore di una donna.

Un paese allibito, quello di Cerano in provincia di Novara, alla notizia che il parroco della locale chiesa ha deciso di “spretarsi”. Non è la prima volta che accade (e non sarà l’ultima, ndr), ma il clamore di ciò che ha annunciato il Vescovo della città piemontese Franco Giulio Brambilla durante la messa domenicale ai fedeli è stato grande.

“Il parroco don Federico Sorrenti – ha detto nella funzione religiosa concelebrata dal vicario generale della Diocesi don Fausto Cossalter – ha deciso di non continuare il suo esercizio sacerdotale”. Don Federico (questo il nome del prete) nelle ultime settimane si è confrontato con il vescovo al quale ha confidato “di essersi innamorato, nel corso dell’ultimo anno, di una donna e di aver maturato la scelta, molto sofferta, di voler costruire una famiglia e imboccare un nuovo percorso di vita”.

Il vescovo ha rimarcato “il rammarico e il dolore per la scelta di don Federico, anche per il bene che ha fatto nel suo intero percorso sacerdotale; una scelta dirompente e di impatto, che crea sofferenza nella nostra Chiesa e a tutti voi. Ma dobbiamo rispettare la sua decisione, riconoscendone la correttezza”.

Articoli correlati

Top