Nel 2020 verranno aperti gli Archivi Vaticani per quanto riguarda il periodo del Pontificato di Pio XII

pontificato

C’è grande attesa tra gli storici per la prossima pubblicazione dei documenti riservati di Papa Pacelli, il cui Pontificato attraversò tutta la seconda guerra mondiale.

“Ho deciso che l’apertura degli Archivi Vaticani per il Pontificato di Pio XII avverrà il 2 marzo 2020”. La dichiarazione è di Papa Francesco, rilasciata nell’udienza all’Archivio Segreto Vaticano il cui “costante e non lieve impegno mi permette oggi di annunciare la mia decisione” relativa al pontificato di Pio XII.

Pio XII, al secolo Eugenio Maria Giuseppe Pacelli, nacque a Roma nel 1876 e fu Pontefice dal 2 marzo 1939 sino al giorno della sua morte, avvenuta il 9 ottobre 1958. Il suo Pontificato è stato in assoluto uno dei più controversi, e gli storici si interrogano ancora sul suo ruolo in particolare in occasione del rastrellamento degli ebrei romani avvenuto il 16 ottobre 1943 e la strage delle Fosse Ardeatine del 1944.

“Assumo questa decisione – ha detto Papa Francesco – con animo sereno e fiducioso, sicuro che la seria e obiettiva ricerca storica saprà valutare nella sua giusta luce, con appropriata critica, momenti di esaltazione di quel Pontefice e, senza dubbio anche momenti di gravi difficoltà, di tormentate decisioni, di umana e cristiana prudenza, che a taluni poterono apparire reticenza, e che invece furono tentativi, umanamente anche molto combattuti, per tenere accesa, nei periodi di più fitto buio e di crudeltà, la fiammella delle iniziative umanitarie, della nascosta ma attiva diplomazia, della speranza in possibili buone aperture dei cuori”.

Articoli correlati

Top