Prestanome egiziano aveva intestate 187 automobili, denunciato

egiziano

Un 55enne nordafricano è risultato possedere formalmente quasi duecento veicoli, che nella realtà erano utilizzati da appartenenti a famiglie rom residenti nella periferia di Roma.

Da una semplice indagine si è appreso che un 55enne egiziano possedeva 187 automobili, sostanzialmente nella disponibilità dei reali possessori, membri di famiglie rom stanziate nei quartieri periferici della Capitale. A fare la scoperta sono stati i Carabinieri, che hanno denunciato l’uomo per falsità ideologica e materiale, con il conseguente sequestro dei veicoli disposto dalla procura della Repubblica di Roma.

I fatti da cui è scaturita l’indagine risalgono al maggio scorso quando, in occasione di un tentato furto nel territorio di Poppi (Ar), la vittima era riuscita a fornire modello e targa dell’auto con la quale due persone si erano date alla fuga.

Dall’analisi della targa era emerso come l’auto fosse intestata ad un cittadino egiziano 55enne. Da lì ulteriori accertamenti hanno fatto emergere come lo stesso fosse intestatario di altri 186 veicoli e di conseguenza si è capito che l’egiziano era un semplice prestanome di famiglie rom.

Stando a quanto emerso i nomadi, anche con la complicità di alcune agenzie di pratiche auto della capitale, intestavano fittiziamente le auto al 55enne, falsificando documenti e firme autografe, in modo che diventasse difficile risalire ai reali utilizzatori dei veicoli.

Come detto, con il decreto emesso dalla procura di Roma in collaborazione con quella di Arezzo, i 187 veicoli sono stati tutti sottoposti a confisca, con il contestuale divieto di poter procedere a strumentali passaggi di proprietà.

Articoli correlati

Top