Calcio: la Roma vince contro l’Udinese e vede la Champions League

roma

Un secondo tempo convincente regala alla Roma 3 punti utili per restare nella scia del Milan, stasera vittorioso sulla Lazio.

Non era una partita semplice, per la Roma convalescente di questi tempi, sia perché i giallorossi si sono trovati di fronte una motivatissima Udinese, invischiata nella lotta per non retrocedere, sia per il fatto che la difesa era composta da quattro difensori centrali (Manolas, Fazio, Juan Jesus e Marcano) che magari garantivano più solidità ma certamente sottraevano la vivacità che di solito gli esterni bassi davano al gioco sulle fasce. Una scelta obbligata, con Kolarov squalificato, quella di Ranieri che riproponeva in attacco il duo Dzeko-Schick con alle spalle il poker di centrocampisti Zaniolo, Cristante, El Shaarawy, De Rossi ed in porta Mirante, che a Genova contro la Sampdoria non aveva fatto rimpiangere Olsen, anche oggi relegato in panchina.

Proprio in occasione della gara con i blucerchiati si era parlato di una vittoria figlia delle occasioni, ed oggi ci si aspettava un successo convincente che mettesse a tacere le malelingue. Ma così non è stato almeno nel primo tempo, quando una Roma senza vitalità (dovuta al fatto, come detto, di essere priva della consueta verve sulle fasce) ha cozzato contro un’avversario ostico, deciso a non recitare la parte dello sparring-partner.

Nell’intervallo la svolta, con una pioggia fitta che si abbatte sullo stadio Olimpico e due cambi che si riveleranno decisivi: Florenzi per Juan Jesus infortunato e Pellegrini per un impalpabile Schick. La partita si ravviva e dopo un palo colto dall’Udinese la Roma prende via via il pallino dell’iniziativa, costringendo i friulani nella loro metà campo. La pressione cresce e Dzeko (che non segnava da mesi all’Olimpico) va in gol al 67′, con una Roma che inaspettatamente quadrata non si perdeva nelle solite disattenzioni difensive e reggeva al flebile ritorno dell’Udinese fino allo scadere del tempo.

Ora lo spareggio-Champions contro l’Inter a San Siro sabato sera, con la Roma (insperabilmente) ancora in corsa per il quarto posto. Per dirla come Dzeko, “in una stagione un po’ così, che non saprei definire, siamo ancora in corsa. E’ anche un po’ un miracolo essere lì, dobbiamo giocare tutte le partite come nella ripresa”.

Articoli correlati

Top