Germania: no alla baby estetica

In Germania si vuole avviare una campagna contro la chirurgia estetica rivolta ai giovani, specialmente attraverso i social che propongono prepotentemente un concetto di bellezza virtuale e quindi irraggiungibile.

Deve essere bandita la pubblicità di chirurgia estetica rivolta “esclusivamente o anche solo principalmente ” ai giovani, questo l’intervento del ministro tedesco alla salute Jens Spahn pubblicato su  Tagesspiegel in una intervista, anticipando le misure che si intendono inserire con un emendamento al disegno di legge sul contrasto del morbillo calendarizzato al Bundestag venerdì, per la prima lettura.

Nell’immaginario comune infatti quando si parla di chirurgia estetica c’è la persona di mezza età che “vuole spianare le rughe per vedersi più giovane”.

Nella realtà però chi viene maggiormente “bombardato” sono i ragazzi (sprovvisti  ancora degli strumenti necessari  per decodificare il vero dal fake), spinti inconsciamente a diventare “altro” facendo leva sulle peggiori insicurezza psicologiche date dalla giovane età.

Articoli correlati

Top