Il tweet shock: “Mettere al mondo un figlio Down è immorale”

Down
Richard Dawkins

Cosa aspettarsi dall’autore del saggio “Un gene egoista”? Polemiche, polemiche e ancora polemiche. Richard Dawkins, noto biologo evoluzionista inglese, ha sollevato un polverone virtuale con un tweet in cui ha dichiarato che mettere al mondo un bambino con la sindrome di Down è “immorale”. E non solo. Oltre alla frase shock, lo scienziato ha voluto dispensare un “consiglio” alle madri che si trovano in questa difficile situazione: “Proceda all’aborto e riprovi di nuovo”. Parole che hanno innescato un’aspra e violenta polemica sui social network. Alla fine, per gettare acqua sul fuoco, Dawkins ha twittato: “Ho solo detto quello che farei io”.

Lo scienziato ha affidato al social network il suo suggerimento rispondendo a una donna che esponeva le sue paure proprio riguardo alla situazione di chi è in attesa di un bimbo con la sindrome di Down. Moltissime le repliche delle mamme che non hanno dubbi: qualsiasi vita ha diritto di essere vissuta e un bimbo Down va tenuto e amato. A Dawkins ha replicato anche la Down’s syndrome association, per sottolineare che le persone Down possono avere una vita piena e completa e dare il loro contributo alla società.

Ma lo scienziato è andato avanti per la sua strada ed ha risposto puntualmente a tutti gli utenti che stavano alimentando il dibattito. Dawkins ha addirittura rincarato la dose spiegando il suo punto di vista: “Se fossi una donna con un feto affetto da sindrome di Down abortirei. Se no, buona fortuna a voi, è la vostra decisione. E ancora: ”Ovviamente non sono io a dire a una donna cosa fare”.

Dawkins ha anche risposto a chi lo ha attaccato. Per il noto biologo, le scuse non servono a niente: “In nessun momento ho pensato che debba chiedere scusa per aver risposto a domande legate alla morale e alla filosofia in modo razionale. C’è un altro posto in cui parlare di emozioni e non è questo”.
E la polemica non sembra destinata a finire.

 

Articoli correlati

5 Commenti

*

Top