Ai calvi non piace il calcio. Lo dice Mourinho

mourinho

Chi è calvo, non ama il calcio. Parola di Josè Mourinho. Mai scontato, mai banale, ma anche mai simpatico. Uno che sicuramente non le manda mai a dire, uno a cui piace stuzzicare l’avversario. Sempre.

D’altronde, il tecnico portoghese non si è mai nascosto. “Mi piace sentire il rumore del nemico”, aveva dichiarato quando sedeva sulla panchina dell’Inter. Questa volta lo “Special One” ha deciso di sferrare l’attacco decisivo al suo rivale del momento, Pep Guardiola. “Se ami quello che fai, non perdi i capelli. Guardate Guardiola: sta diventando calvo. Significa che non gli piace il calcio”, la frecciatina del tecnico del Chelsea al catalano.

Due allenatori diversi, due stili contrapposti, due modi di vedere il pallone in modo totalmente inverso.  E per questo nemici. “Mou” non ha digerito l’uscita di Pep della settimana scorsa, a Nyon durante una conferenza. L’allenatore lusitano, chiamato in causa, sosteneva che l’altezza giusta dell’erba del campo dovesse essere di 3 cm, lo spagnolo ribatteva sostenendo che doveva essere la metà (1,5 cm). “La bellezza del calcio dipende anche dall’allenatore, mi sembra che il risultato per Mourinho conti più che lo spettacolo”. Anche se Guardiola ha detto la verità (per lo “Special One” conta solo vincere anche giocando male), Mourinho ha incassato il colpo in silenzio per poi passare al contrattacco. Chissà come l’hanno presa i vari Vialli, Sacchi e Zidane, che sono sì pelati, ma allo stesso tempo professionisti e campioni di questo sport. Che sicuramente amano. E chissà come l’avranno presa tutti i tifosi e gli amanti del calcio senza capelli che hanno sentito le parole del portoghese. Avrà creato qualche complesso o qualche dubbio ai calvi? Forse si, perché Mourinho riesce sempre a colpire nel segno. Con le buone o con le cattive.

E visto che l’ex campione del mondo argentino, Jorge Valdano, ha definito nel suo libro “Guardiola come Mozart e Mou come Salieri”, in qualche modo doveva rispondere.

Nessuna tregua, dunque, tra i due. La “battaglia” continua. Mourinho contro Guardiola e i calvi. Chi vincerà?

Articoli correlati

Un Commento

*

Top