Privilegi agli extracomunitari anche in carcere

carcere

Non solo rom preferiti e favoriti (da alcuni politici) rispetto ai cittadini taliani in tema di case, scuola e assistenza. Perfino in carcere il trattamento privilegiato è riconosciuto agli extracomunitari.

Si, proprio così. Perché le nostre prigioni sono in condizioni fatiscenti. Vergognose. E fin qui, purtroppo, nessun dubbio. La corte di Strasburgo ci ha più volte condannato per “trattamento inumano e degradante dei detenuti”. E per placare l’ira della Cedu, ma soprattutto per evitare una raffica di condanne e di multe per il nostro paese, è stato introdotto dal ministro della Giustizia, Orlando, il decreto legge 92 del 26 giugno. Che prevede il risarcimento di 8 euro giornalieri e lo sconto di pena di un giorno di detenzione per ogni dieci trascorsi in celle sovraffollate. E, anche qui, nulla da obiettare. Ma che il primo “galeotto”, ad usufruire dei “benefici” dell’applicazione del decreto sia stato uno straniero (nella casa circondariale di Padova), non può certo far piacere. Soprattutto se condannato a scontare 6 anni di reclusione per associazione a delinquere, violenza privata e sfruttamento della prostituzione minorile. L’extracomunitario è stato risarcito di 4.808 euro per 601 giorni di detenzione in regime di “tortura” (se accertato il sovraffollamento Strasburgo parla, appunto, di “tortura”).

Senza dubbio positivo il fatto che finalmente qualcosa, anche se molto lentamente, si stia muovendo in termini di giustizia. Ma ci sono migliaia di detenuti italiani che hanno presentato ricorso per lo stesso motivo, per il sovraffollamento, per le condizioni vergognose delle loro celle. Ma ancora non hanno ricevuto alcuna risposta. Molte delle loro richieste sono state addirittura considerate “inammissibili” dai giudici.

In quasi tutte le regioni italiane ancora non è stato fatto nessun passo avanti verso i “galeotti”. A Padova si, ma verso i quelli stranieri. Precedenza agli extracomunitari, anche per i benefici carcerari. Miracoli della giustizia italiana.

Articoli correlati

*

Top