Dunga: “se dico la verità su Maicon, per lui carriera finita”

maicon
maicon

Ma cosa avrà mai fatto Maicon, per far infuriare così tanto il Ct della nazionale brasiliana Carlos Dunga ed essere estromesso dal ritiro della selecao?
Questa domanda già ce la siamo fatta giorni fa, quando abbiamo pubblicato una motivazione plausibile poi rivelatasi una bufala.
Poi il silenzio radio, infranto dalle dichiarazioni dello stesso Dunga, che hanno riattizzato il fuoco che brucia sotto questa singolare vicenda.
Il commissario tecnico nella selezione verdeoro ha infatti laconicamente affermato, durante un’intervista a Fox Sports: “se dico quale è stato il problema e cosa ha fatto Maicon lui poi rischia di perdere il contratto con la Roma e con lo sponsor, e sarebbe colpa mia”.
Il mistero si fa ancora più fitto quindi, e la curiosità su cosa il terzino della Roma abbia combinato a Miami quella fatidica notte cresce sempre più.
Dunga ha poi spezzato una lancia a favore di Maicon, facendo intendere che per lui esiste ancora uno spiraglio nella porta che conduce alla nazionale brasiliana, puntualizzando che “in quel momento ho solo preso una decisione per il bene del giocatore e del gruppo”.
Tutto sommato, vedendola nell’ottica romanista, la punizione cade proprio a fagiolo. Senza nazionale Maicon potrà concentrarsi sul campionato e la Champions, senza dover smaltire fusi orari e rischiare infortuni nelle trasferte in Sudamerica.

 

Articoli correlati

Un Commento

  1. Ancora Io said:

    Se Maicon ha sbagliato o meno, tutto sommato, chissenefrega. Può aver commesso un errore. Dunga, a mio parere, però, sbaglia due volte perché sembra un gossipparo, dice e non dice, fa intendere, fa il misterioso come chi pensa di saperla lunga. Tra i due, pur non essendo un suo tifoso, difendo Maicon che almeno ha avuto il buon gusto di tacere.

*

Top