Continuano le folli teorie dello zio di Ciro Esposito, complice Canale 5

ciro esposito

Continuano le deliranti e assurde teorie complottiste di Enzo Esposito, lo zio di Ciro. Secondo il sindacalista della Cgil, Daniele De Santis godrebbe di una fantomatica protezione da parte dei sevizi segreti deviati e dei fascisti. “La  macchina è già ripartita per far si che sia condannato solo per legittima difesa”

A gettare ulteriore benzina sul fuoco, la gentile complicità di “Canale 5”, nel programma condotto da Barbara D’urso “Domenica Live”. Complicità perché, mentre Enzo Esposito dava sfogo delle sue accuse ai fascisti, “ci sono loro dietro basta vedere ‘Gastone’ che faceva da bodyguard ad Alemanno”, nessuno poteva contraddirlo in alcun modo. Proprio perché, volutamente, non c’era nessun ospite che potesse farlo, in quanto in collegamento da casa sono stati invitati solamente lo zio di Ciro Esposito, l’avvocato dell’ultrà partenopeo ucciso e la sua ragazza, Simona, apparsa ancora visibilmente sotto choc per la morte del suo fidanzato.

In democrazia, ma soprattutto in televisione, almeno in teoria, bisognerebbe lasciare spazio anche a chi deve rispondere di queste accuse. I legali della famiglia De Santis, ad esempio, oppure un familiare del tifoso romanista che quel giorno sparó a Ciro. E invece no, Barbara D’Urso, napoletana e forse di parte, ha invitato solamente la famiglia offesa e distrutta per la morte di Ciro.
Ma sbandierare un complotto di “servizi segreti deviati e della destra eversiva” è inammissibile. E detto in tv non può che alimentare la rabbia e il clima di tensione che si è creato dopo l’uccisione dell’ultrà napoletano. La famiglia del ragazzo, tra le altre cose, questa mattina ha subito un altro grave lutto. Il fratello di Antonella Leardi, mamma del tifoso partenopeo, si è suicidato intorno alle 11, distrutto dal dolore per la morte del nipote. Un altro colpo tremendo, impossibile da smaltire per una famiglia davvero distrutta. Una tragedia nella tragedia che si è abbattuta nuovamente sui parenti di Ciro.

A proposito della D’Urso, fanno discutere le sue dichiarazioni relative al suo stipendio. “Guadagno soltanto 500 mila euro l’anno”, frasi davvero fuori luogo soprattutto in un momento di crisi come questo, dove la gente fa fatica ad arrivare a fine mese.

Articoli correlati

9 Commenti

  1. Pingback: Da Roma ancora fango e illazioni: basta, adesso è troppo! Silenzio e Giustizia per Ciro - napoletanosinasce

  2. Albert Kei Septembalnea said:

    delirante…me sembrava strano che ancora non s’era data la colpa ai fascisti…ma piu squallido chi dà l’opportunità di dirlo in TV senza nessuno che possa controbattere….protagonismo gratuito

*

Top