Mr. Scaroni, I suppose

La sede dell'Eni a Roma

“Tutti i Consiglieri dovrebbero avere capacità di comprensione ed espressione nella lingua inglese” è quanto viene sancito nell’“Orientamento del Consiglio di Eni agli azionisti sulla composizione quali‐quantitativa del nuovo CdA”. Sembra che Scaroni abbia aggirato questi requisiti ascoltandolo nel video su Youtube dal titolo “Intervento di apertura (2012-2015 Strategy Presentation)”.

Strana padronanza della lingua inglese, quella di Scaroni, fondamentale per intrattenere relazioni imprenditoriali in tutto il mondo. Troppo strana per un manager che guadagna tanto, molto di più perfino dell’imprenditore ed economista americano, Warren Buffett, conosciuto come “l’oracolo di Omaha”. Come riportato dall’inserto Economia & Finanza di Repubblica il numero uno dell’Eni nel 2013 ha guadagnato addirittura il 93% in più di Buffett, che ha visto ingrossare la propria busta paga solo grazie alle spese per la sicurezza personale e della sua abitazione.

In ogni caso quello di Buffett rimane tra gli stipendi più bassi dei manager finanziari di New York, quello di Scaroni, invece, tra gli stipendi più alti per un manager pubblico in Italia. E non solo.

Articoli correlati

Top